La prima filiera italiana dell'Eucalipto Bio

Scorza di Limone: usi, ricette e proprietà

Limone

Scorza di Limone: usi, ricette e proprietà

Il limone lo conosciamo tutti, è una bella pianta che adorna molti giardini e lo utilizziamo frequentemente in cucina sia per il suo succo che da un sapore in più a diversi piatti, sia la cosiddetta scorza o buccia, spesso inserita nei dolci. Ma non tutti sanno quante proprietà benefiche ha la scorza di limone, dal combattere il gonfiore addominale alla funzione epatoprotettiva, ovvero la capacità di depurare il fegato, favorisce la digestione e migliora l’efficienza del sistema immunitario.

Bello in Giardino: le caratteristiche del limone

Il limone è una pianta originaria dell’Asia sud-orientale, introdotta nel bacino del Mediterraneo dagli Arabi, intorno all’anno 1000.

Secondo alcuni studiosi l’albero del limone è un ibrido naturale tra il cedro (Citrus Medica) e il lime (Citrus aurantifolia). L’albero del limone ha un’altezza variabile da 3 a 6 metri. E’ un delizioso sempreverde molto ramificato, dalla corteccia grigia e dalle foglie brillanti, rossastre da giovani e dalle tonalità verdi in età matura, spesso ellittiche e prive di stipole. Durante l’attività vegetativa, le foglie vengono esaminate per verificare la presenza di eventuali carenze nutrizionali o stress vegetativi della pianta (esame fogliare). Il frutto ha una forma ovoidale con umbone all’apice, la buccia giallo pallida e una polpa giallognola dal gusto molto acido.

Buono in Cucina: come utilizzare la scorza di limone nelle ricette

In genere, la scorza di limone viene impiegata solo per guarnire dolci oppure per arricchire ricette culinarie che richiedono questo caratteristico tocco amaro. Considerati i molteplici benefici della scorza del limone, perché non iniziare ad includerla nella vostra dieta? Ecco come usare le scorze di limone in cucina.

  • Lavate per bene il limone e grattugiatene la scorza oppure frullate le scorze per poi includerle nelle zuppe, nelle insalate, nelle salse….insomma un ingrediente che ben si addice a qualsiasi pietanza
  • Quando preparate la limonata, potete frullare il limone con la scorza, così godrete al 100% dei benefici di questo prezioso agrume. Il sapore risulterà un poco alterato, ma sarà altrettanto delizioso e molto rinfrescante.
  • La scorza del limone può essere utilizzata per conferire un tocco speciale ai cocktail sia alcolici che analcolici

Prezioso per la Salute: le proprietà benefiche della scorza del limone

Nella scorza del limone sono contenute sostanze quali la citronella, il fellandrena, la vitamina C, l’acido citrico, l’acido malico, l’acido formico, l’esperidina e le pectine. Vi basterà pensare che il preziosissimo olio essenziale di limone è prodotto a partire dalla premitura a freddo della scorza di limone e non di certo dal succo del frutto.

Gli esperti sostengono che la buccia di limone possa essere utile nel combatterebbe il gonfiore addominale, riducendo anche i gas intestinali. Sarebbe in grado di svolgere una funzione epatoprotettiva: depura il fegato grazie ai suoi effetti disintossicanti che stimolano l’eliminazione di sostanze tossiche e di scarti.

Grazie alle sostanze stimolanti, andrebbe a favorire la digestione. Grazie ai suoi elevati contenuti di vitamina C e di altre vitamine, la buccia di limone è utile per migliorare l’efficienza del sistema immunitario, prevenendo infezioni, influenze, raffreddori e problemi respiratori.

 

Immagine

 

La Ricetta con la scorza di limone

Risotto al limone

Ingredienti:
  • Riso Carnaroli 320 g
  • Scorza di limone 1
  • Vino bianco 40 g
  • Robiola 100 g
  • Timo 1 rametto
  • Pecorino romano 20 g

Per il brodo:

  • Acqua 1,5 l
  • Carote (già pelata e spuntata) 80 g
  • Cipolle bianche (già mondate) 80 g
  • Sedano (già pelato) 80 g
  • Limoni di grandezza media 1
  • Sale grosso 1 cucchiaino
  • Pepe nero in grani 1 cucchiaino

Procedimento:

Per realizzare il risotto al limone per prima cosa preparate il brodo vegetale aromatizzato al limone: lavate e mondate carota, sedano e cipolla (i pesi delle verdure riportate nella ricetta si riferiscono alle verdure già mondate, ponetele in un tegame, aggiungete il limone (possibilmente non trattato) lavato e tagliato a metà, insaporite con il pepe in grani e il sale.

Coprite con l’acqua e cuocete per 30 minuti dal bollore. Una volta pronto il brodo, filtratelo attraverso un colino e tenetelo in caldo nella pentola. Tostate il riso in una casseruola per 3-4 minuti, senza aggiungere alcun condimento e mescolando spesso.

Sfumate con il vino bianco, lasciate evaporare e poi proseguite la cottura per circa 16-18 minuti aggiungendo il brodo vegetale caldo un mestolo alla volta, avendo cura di aspettare che ogni aggiunta di brodo sia ben assorbita prima di versare altro liquido. Quando il riso sarà giunto a cottura, spegnete il fuoco e mantecate con il formaggio grattugiato e la robiola. Profumate con foglioline di timo, la scorza grattugiata del limone e versate ancora un mestolo di brodo. Mescolate per amalgamare e per finire aggiungete il pepe macinato a piacere. Servite il risotto al limone appena fatto, ben caldo.

risotto-al-limone

Per ricevere news, curiosità, approfondimenti sul mondo biologico alimentare e cosmetico di Oligea iscriviti alla nostra Newsletter